Ricerca libera
14-11-2020
Covid-19: cosa fare per prevenirlo?
La pandemia più importante dei nostri tempi, si può sconfiggere! Ma solo se ci impegnamo

Se analizziamo la storia degli ultimi 50 anni, i momenti che stiamo vivendo ora sono sicuramente i più difficili a livello mondiale: da Gennaio 2020 ci troviamo quasi sotto assedio da parte di un nemico invisibile con un nome ormai diventato importante: Covid-19. Vediamo insieme di che cosa si tratta.
Il Covid-19 (abbreviativo per Coronavirus Disease - 2019) è la patologia che deriva dall` infezione del virus SARS-CoV-2, appartenente alla famiglia dei Coronavirus. I primi casi di questa malattia sono stati riconosciuti a Wuhan, in Cina, a fine 2019. Ad oggi (27 Ottobre 2020) il suo tasso di letalità apparente è del 2,6% circa, ovvero causa la morte di 2-3 persone per ogni 100 contagiate. Questo tasso è variabile da paese a paese, a seconda del tipo dell` età media della popolazione e della familiarità con altre patologie che lo possono rendere più pericoloso. Quando avviene un contagio il virus ha bisogno di un periodo di incubazione, ovvero di un periodo in cui ancora non attacca l` organismo ma si riproduce: questo periodo mediamente dura dai 5 ai 12 giorni. Attenzione! Sebbene non si abbiano sintomi solitamente, anche durante questo periodo si è contagiosi, ed è per questo che ci si è organizzati per fare le quarantene preventive. I sintomi più comuni che si sviluppano dopo i primi giorni di incubazione sono: febbre, tosse, respiro corto, dolore ai muscoli, stanchezza e disturbi gastrointestinali quali la diarrea. Al momento non esiste alcun tipo di cura, ne vaccino, esistono solo dei farmaci che aiutano a ridurre i sintomi ma che non fanno sparire la malattia. Per questo motivo l` unica cosa che possiamo fare è PREVENIRE. Prevenire il contagio non è facile, ma diventa più semplice se tutti collaborano. Ecco una breve lista di cose da fare in questo periodo e alcuni consigli per farle al meglio:
  • - Lavare spesso le mani, utilizzando un sapone non troppo aggressivo per non rovinare la cute
  • - Utilizzare il gel disinfettante, ogni 30 minuti quando si è fuori casa
  • - Utilizzare SEMPRE la mascherina quando si è fuori casa, anche se si cammina per strada
  • - Uscire solo per le attività necessarie, ed evitare di uscire più volte al giorno negli orari di punta
  • - Evitare di trovarsi in ambienti chiusi troppo a lungo, quindi la fila alle Poste o in Farmacia è meglio farla fuori dai locali
  • - Tenere la distanza di almeno un metro dalle altre persone, in modo da evitare eventuali scambi di aria contaminata

  • Questi pochi accorgimenti possono cambiare la vostra vita e quella di chi vi sta intorno, quindi è meglio cercare di rispettarli. Se tutti facciamo qualcosa usciremo prima da questa situazione, e daremo tempo alla scienza di trovare una cura per eliminare definitivamente questo pericolo. Inoltre, se si sospetta di aver avuto contatti con una persona contagiata è meglio stare in casa per qualche giorno, sempre se possibile. Se invece si è certi di aver contratto il virus, perché è stato fatto un test o un tampone, bisogna avvertire l` autorità sanitaria di competenza (il medico di base o la ASL) e seguire le loro istruzioni. In linea generale in questo caso è comunque d`obbligo non uscire di casa ed evitare qualsiasi contatto.